Caratteristiche - il mio Savage

Vai ai contenuti

Menu principale:

Caratteristiche

Il SOwG club
Dati generali

Il velivolo Savage nasce in Italia tra il 1997 ed il 1998.

L'idea, anche se non nuova, era quella di creare un velivolo dalle capacità stol, di concezione classica (tubi di acciaio saldati e tela aeronautica), con buone doti di volo, facile da costruire e riparare e non molto costoso.

Una passione "particolare" verso un mito dell'aviazione degli ultimi decenni, il Piper Cub, spinse l'ideatore del Savage ed il suo gruppo di lavoro, ingegneri aeronautici Bonaldo, Franchini e Vizzini (quest'ultimo è stato in forze all''Aeritalia, oggi Alenia per un lungo periodo, parzialmente trascorso alla Boeing di Seattle e successivamente è passato alla nuova Lamborghini Automobili) alla realizzazione di alcuni prototipi, destinati a concretizzare quello che sarebbe poi diventato il Savage: un ultraleggero dalle linee morbide, di dimensioni importanti (tanto da essere spesso confuso per un aeromobile) e dalle generose prestazioni.

I calcoli effettuati con i più sofisticati programmi aeronautici (Catia e Nastran), le prove statiche e di volo confermarono le doti del velivolo tanto da meritare, alla prima uscita ufficiale del primo esemplare, (raduno CAP di Carpi - in Italia nel 1999) il primo premio come miglior ultraleggero costruito da soli piani di disegno.

Inizialmente la costruzione del velivolo (per il quale si impiegano i migliori materiali aeronautici provenienti da USA, Italia e Francia) era affidata alla stessa ditta italiana che sviluppò la macchina ed il progetto. Dal 1999, tutta la parte meccanica, per intendersi la costruzione del kit avanzato (compreso l'intelaggio) avviene in Repubblica Ceca a cura della azienda aeronautica Moravan Zlin A.S., specializzata nella manutenzione di 1° - 2° - 3° livello in campo civile ed al restauro di velivoli storici.

Dalla fine dell'anno 2000 la suddetta società e la casa madre italiana hanno creato una nuova azienda aeronautica denominata Zlin Aviartion sro con sede in Rep. Ceca, destinata alla costruzione e commercializzazione del velivolo.

Il personale è certificato e proviene dalle maggiori industrie aeronautiche del Paese, (Moravan, Let, ecc.), mentre il controllo operativo-commerciale è totalmente italiano.

La sinergia permette di ottenere importanti risultati: massima garanzia sulla qualità del prodotto (un esempio su tutti, la cellula è saldata a Tig ed è possibile il controllo della tenuta delle saldature, per mezzo di gas inerti, compressi, con manometro di controllo), ed un ottimo prezzo di acquisto, tanto da essere molto competitivi nella vendita del kit anche fuori dai confini europei.


Caratteristiche principali

Fusoliera in acciaio saldato 4130 con trattamento anticorrosione interno ed esterno
Ali in alluminio 6061 T6
front spar 3"x.065", rear spar 2"x.058", lengthened by ¾
pre-shaped aluminium ribbing
sistema antitorsionale 1" x .065
flap ed alettoni costruiti con alluminio aereonautico
flap a tre posizioni
alettoni con meccanismo di miscelazione rapporto 2/1
due serbatoi alari
sospensioni ad elastico sul carrello principale
ruotino di coda pivottante
freni idraulici
doppi comandi completi e trim manuale
Intelato completamente con termoretraibile
sottoposto a test non distruttivi (C.N.D.) su tutte le parti vitali


Motore: Rotax 912S 100HP 5800 rpm
Capacità serbatoio carburante: 68 litri
Elica: in legno bipala, diametro 183 centimetri

Dimensioni
Apertura alare 931 centimetri
Lunghezza cm 639
Altezza 203 centimetri
Superficie alare 14,2 m
Corda alare 156 centimetri
Cabina larghezza 69 centimetri
Carro calibro 180 centimetri

Pesi
Max al decollo 450 kg (560 kg) - dipende dal mercato
Peso a vuoto 288 kg
Capacità di carico effettiva 162 kg (272 kg)
Max carico alare 31,6 kg
Fattore di carico 6-3

PRESTAZIONI (Max peso al decollo)
Vne 205 kmh
Velocità max S.L. 192 chilometri all'ora
Velocità di crociera 75% 170 kmh
Rateo di salita 4,8 m / s
Velocità di stallo c.f. 58 chilometri all'ora
Max
ceiling 4600 m
Range 65% 858 km
Spazio di decollo richiesto 85 m
Spazio di atterraggio richiesto 70 m
Spazio di atterraggio richiesto con 15 m ostacoli 160 m
Componente del vento a traverso (max.) 25 chilometri all'ora


clicca sull'immagine per andare sul sito della Zlin
20/06/2017
Torna ai contenuti | Torna al menu